Il metodo PROMPT in logopedia

Per condividere

Facebook
WhatsApp
Email

Il metodo PROMPT è un approccio utilizzato durante le sedute di logopedia per sviluppare le abilità motorie coinvolte nel linguaggio. Non si tratta solo di un insieme di tecniche, ma di una filosofia che prende in considerazione le specificità del bambino, per creare un programma individualizzato.

Grazie alla logopedia con il metodo PROMPT, la terapista coinvolge il bambino in attività ludiche per intervenire su specifici disordini motori del linguaggio, disturbi del linguaggio o ritardi evolutivi. Scopriamo in cosa consiste questo approccio, a chi è indirizzato e come è strutturata la terapia.

Metodo PROMPT: cos’è e come funziona

Oggi l’approccio PROMPT è sempre più utilizzato in logopedia, ma questa tecnica è nata negli anni ’70 negli Stati Uniti grazie ad un’intuizione della logopedista Debora Hyden e nel tempo si è sviluppata ed evoluta.

La particolarità del metodo sono i PROMPT, degli input tattili agli organi interessati dall’articolazione, come mandibola, muscolatura labio-facciale e lingua. Il logopedista incorpora inoltre questi input con informazioni visive e uditive.

Per utilizzare efficacemente l’approccio PROMPT, occorre prima una valutazione globale e approfondita, che prende in considerazione i diversi domini del bambino: fisico-sensoriale, cognitivo-linguistico e socio-emotivo.

Questo inquadramento permette di definire le priorità di intervento, gli obiettivi sottostanti, i fonemi motori su cui lavorare e i diversi livelli di PROMPT che si utilizzeranno. Si crea così un programma individualizzato che ha il fine di favorire e riorganizzare la produzione verbale.

Logopedia con il metodo PROMPT: quali problematiche risolve

Il PROMPT è un metodo completo e flessibile, adatto sia ai bambini che agli adulti che presentano difficoltà di vario tipo. È maggiormente indirizzato ai bambini con disordini motori del linguaggio, come disprassia e disartria, anche quando presenti in disturbi evolutivi complessi, come sordità o disturbi dello spettro autistico.

Sarà la valutazione preliminare a stabilire se ci sono le condizioni per utilizzare l’approccio PROMPT.

La logopedia per bambini si può avvalere del metodo PROMPT quando sono presenti determinate problematiche linguistiche, ma solo se l’intenzionalità comunicativa è buona e se i comportamenti prelinguistici sono adeguati. 

Ad esempio nei bambini che presentano un ritardo del linguaggio, il logopedista grazie ai PROMPT può guidare le traiettorie articolatorie e inibire invece i movimenti estranei a quelli che servono per la produzione linguistica

L’approccio PROMPT non si focalizza solo sull’articolazione di suoni, ma si occupa di comunicazione verbale, allo scopo di superare determinate difficoltà che il bambino incontra nella quotidianità. Lo scopo finale è quello di enfatizzare le potenzialità fisiche, cognitivo, sociali e verbali del piccolo paziente.

Metodo PROMPT: esercizi e strutturazione della terapia

Durante le sedute di logopedia con i PROMPT, si presentano attività motivanti, semplici e ripetitive, che prendono in considerazione i punti di forza e di debolezza del bambino. Nelle attività ludiche si utilizza e si allena, attraverso i diversi livelli di PROMPT, un lessico di circa 20 parole che presenta i fonemi motori prescelti. In un secondo momento tali parole sono presentate in piccole frasi. 

Questo lessico centrato sul bambino è costituito da parole funzionali e spendibili in diversi contesti, al fine di permettere una generalizzazione più rapida. Il genitore o le figure di riferimento sono infatti parte attiva del progetto riabilitativo, poiché riportano tali parole nelle routine domestiche e all’interno di giochi che usano quotidianamente. L’obiettivo finale è la comunicazione verbale interattiva e funzionale.

La terapia PROMPT prevede un trattamento costante e intensivo in cui la partecipazione della famiglia è massima. Dopo un periodo di 6 mesi si effettua una nuova valutazione globale e si delineano le nuove eventuali priorità. La durata degli incontri è la stessa delle tradizionali terapie logopediche.

Chi può mettere in atto il metodo PROMPT

La tecnica PROMPT può essere utilizzata unicamente da logopedisti che hanno effettuato la formazione prevista dal The PROMPT Institute. Nel mese di Ottobre 2018 alcuni dei logopedisti del CMR hanno conseguito la formazione Prompt di 1° livello e sono pronti per mettere in pratica questa nuova tecnica.

Se vuoi scoprire se il metodo PROMPT è adatto alle problematiche di tuo figlio, prenota una consulenza online. Avrai modo di parlare con i nostri logopedisti, che risponderanno a tutte le tue domande.

Iscrizione alla newsletter

Ottieni articoli, aggiornamenti ed inviti speciali.

Lascia la tua mail e ricevi ogni settimana i nostri migliori articoli.

Iscritti alla newsletter
0

Hai dei dubbi?

Scopri il nostro metodo. Dal Primo Colloquio Gratuito all'Equipe Multidisciplinare.

Richiedi Subito il PRIMO COLLOQUIO GRATUITO

Iscrizione alla newsletter

Ottieni articoli, aggiornamenti ed inviti speciali.

Lascia la tua mail e ricevi ogni settimana i nostri migliori articoli.

Iscritti alla newsletter
0
Ludovica Fiorenza
Ludovica Fiorenza
14:42 14 Sep 22
Siamo pazienti di questo centro da quando ha aperto. Ho sempre trovato cortesia e grande professionalità oltre che... attenzione alle esigenze della mia famiglia e dei miei figli. Mi sento di consigliarlo a chi avesse bisogno delle prestazioni fornite poiché non esiste, in zona, un centro così eccellente.leggi di più
cataldo castagnaro
cataldo castagnaro
13:22 27 Aug 22
Mio figlio viene seguito dal 2019 nella vostra struttura... e per quest'anno mi dite che non ce posto......Questa nn è... né professionalità e né serietà.....leggi di più
Cartaccia477
Cartaccia477
20:34 11 Aug 22
Ho fatto un percorso coi miei figli,sul quale ho visto e sostato in luoghi di questo tipo.Il CMR è speciale ...in... tutto , umanamente e professionalmente.La mia esperienza è positivissimaleggi di più
giulia giulietta
giulia giulietta
16:18 27 Jul 22
Ho trovato questo centro per caso.cercando comunque un logopedista e neuropsicomotricista per mia figlia.manco una... settimana del corso e vedo miglioramento sia nel linguaggio che comportamento.molto accogliente con i prezzi molto buoni.lo staff giovane sempre pronto accogliere con il sorriso.consigliatissimoleggi di più
Natascia Palombi
Natascia Palombi
08:56 21 Jul 22
Il CMR non è solo una struttura dove ci sono " persone che lavorano " ma " sono PERSONE CHE LAVORANO CON IL ❤ "... e questo continuerò sempre a dirlo perché il " loro " NON è SOLO un lavoro , ma è dare aiuto e sostenibilità alle famiglie .leggi di più
Emanuele Martinuzzi
Emanuele Martinuzzi
10:50 24 Jun 22
Ottimi specialisti..........
Carlo Bramati
Carlo Bramati
10:49 24 Jun 22
Grandi professionisti...
Olga N
Olga N
08:33 01 Dec 21
La procedura di "restituzione" dei bambini: il bambino va accompagnato subito fuori struttura, al mini parcheggio tra... il centro e la strada (al freddo e sotto la pioggia), il terapista dice solo che il bambino è stato bravo e a volte dice cosa hanno fatto durante la seduta. Non ci sono le indicazioni per i genitori su come devono lavorare in casa (deve essere un processo continuo, non solo durante 1-2 sedute a settimana al centro), non si parla degli obbiettivi precisi (cosa si vuole ottenere di concreto? cosa bisogna fare per ottenerlo?), non esiste collaborazione con la scuola (è stato organizzato da parte di scuola un incontro online però lo specialista del centro non si è presentato). La segretaria dice sempre: "Non posso aiutare in questo, sono solo la segretaria". Non esiste un consulente che possa aiutare.Se il bambino va seguito dai più terapisti, loro non lo sanno! Non c'è scambio delle info tra loro, non si collaborano.leggi di più
Evanilda Cordero da silva
Evanilda Cordero da silva
13:21 07 May 21
É da poco che mia figlia partecipa alle terapie però sono molta contenta i professionisti sono bravissimi
Erika Zedde
Erika Zedde
20:20 05 May 21
Centro ottimo servizio eccellente ormai da 4 anni lo frequentiamo,terapiste eccezionali segreteria fantastica....un... vero piacere,mio figlio va super volentieri...si sente a casa sua,non è da sottovalutare. Lo stra consiglio!leggi di più
Caterina Salvatore
Caterina Salvatore
16:37 05 May 21
Un centro completo con professionisti molto preparati e sempre aggiornati. Anche l'accoglienza merita i miei... complimenti per la gentilezza e disponibilità che riservano a grandi e piccini.leggi di più
francesca mangraviti
francesca mangraviti
13:35 26 Jan 21
Centro ottimo ,per competenze ,capacità,professionalità e umanità... di tutti i professionisti che ne fanno.parte !... Somiglia molto a una grande famiglia, il bambino viene accolto sempre con il sorriso .e leggerezza Lo consiglio vivamente a tuttileggi di più
Chiara Zautzik
Chiara Zautzik
15:22 23 Jan 21
Staff assolutamente competente. Disponibile. Qualificato. Lorenzo ci va ormai da più di un anno, tutte le volte... volentierissimo. I progressi ottenuti sono moltissimi!Stra consigliato 😊leggi di più
Francesca Pascucci
Francesca Pascucci
13:18 22 Jan 21
Personale qualificato, il bambino entra in un luogo fatto di tranquillità e ospitalità, vengono accolti dalle... logopediste con amore e simpatia, lo consiglio di cuore.Grazie di cuore a Simona, Sophia non è mai stanca di incontrarla.leggi di più
maria laura Filanti
maria laura Filanti
04:52 11 May 18
Personale qualificato, disponibile e sorridenti ad ogni incontro. Massima professionalità
Altre recensioni

Articoli in ordine di uscita

Dsa e pdp

Pratiche neuro-didattiche e strumenti compensativi consigliati. Dopo un’attenta osservazione del profilo funzionale dell’alunno, di cui abbiamo parlato nel precedente articolo, risulta necessario: pianificare un P....

Leggi di più >>>

Il potenziamento cognitivo

Mio figlio ha difficoltà a livello scolastico cosa posso fare? Spesso capita di trovarsi di fronte a bambini e/o ragazzi che vengono scambiati per pigri,...

Leggi di più >>>

Il quaderno dei resti

“Che cosa hai fatto oggi a scuola?” – “Come è andata dalla nonna?” A queste domande spesso i nostri bimbi rispondo con un “niente”. È...

Leggi di più >>>

Il metodo PROMPT è un approccio utilizzato durante le sedute di logopedia per sviluppare le abilità motorie coinvolte nel linguaggio. Non si tratta solo di un insieme di tecniche, ma di una filosofia che prende in considerazione le specificità del bambino, per creare un programma individualizzato.

Grazie alla logopedia con il metodo PROMPT, la terapista coinvolge il bambino in attività ludiche per intervenire su specifici disordini motori del linguaggio, disturbi del linguaggio o ritardi evolutivi. Scopriamo in cosa consiste questo approccio, a chi è indirizzato e come è strutturata la terapia.

Metodo PROMPT: cos’è e come funziona

Oggi l’approccio PROMPT è sempre più utilizzato in logopedia, ma questa tecnica è nata negli anni ’70 negli Stati Uniti grazie ad un’intuizione della logopedista Debora Hyden e nel tempo si è sviluppata ed evoluta.

La particolarità del metodo sono i PROMPT, degli input tattili agli organi interessati dall’articolazione, come mandibola, muscolatura labio-facciale e lingua. Il logopedista incorpora inoltre questi input con informazioni visive e uditive.

Per utilizzare efficacemente l’approccio PROMPT, occorre prima una valutazione globale e approfondita, che prende in considerazione i diversi domini del bambino: fisico-sensoriale, cognitivo-linguistico e socio-emotivo.

Questo inquadramento permette di definire le priorità di intervento, gli obiettivi sottostanti, i fonemi motori su cui lavorare e i diversi livelli di PROMPT che si utilizzeranno. Si crea così un programma individualizzato che ha il fine di favorire e riorganizzare la produzione verbale.

Logopedia con il metodo PROMPT: quali problematiche risolve

Il PROMPT è un metodo completo e flessibile, adatto sia ai bambini che agli adulti che presentano difficoltà di vario tipo. È maggiormente indirizzato ai bambini con disordini motori del linguaggio, come disprassia e disartria, anche quando presenti in disturbi evolutivi complessi, come sordità o disturbi dello spettro autistico.

Sarà la valutazione preliminare a stabilire se ci sono le condizioni per utilizzare l’approccio PROMPT.

Hai dei dubbi?

Scopri il nostro metodo. Dal Primo Colloquio Gratuito all'Equipe Multidisciplinare.

Richiedi Subito il PRIMO COLLOQUIO GRATUITO

La logopedia per bambini si può avvalere del metodo PROMPT quando sono presenti determinate problematiche linguistiche, ma solo se l’intenzionalità comunicativa è buona e se i comportamenti prelinguistici sono adeguati. 

Ad esempio nei bambini che presentano un ritardo del linguaggio, il logopedista grazie ai PROMPT può guidare le traiettorie articolatorie e inibire invece i movimenti estranei a quelli che servono per la produzione linguistica

L’approccio PROMPT non si focalizza solo sull’articolazione di suoni, ma si occupa di comunicazione verbale, allo scopo di superare determinate difficoltà che il bambino incontra nella quotidianità. Lo scopo finale è quello di enfatizzare le potenzialità fisiche, cognitivo, sociali e verbali del piccolo paziente.

Metodo PROMPT: esercizi e strutturazione della terapia

Durante le sedute di logopedia con i PROMPT, si presentano attività motivanti, semplici e ripetitive, che prendono in considerazione i punti di forza e di debolezza del bambino. Nelle attività ludiche si utilizza e si allena, attraverso i diversi livelli di PROMPT, un lessico di circa 20 parole che presenta i fonemi motori prescelti. In un secondo momento tali parole sono presentate in piccole frasi. 

Questo lessico centrato sul bambino è costituito da parole funzionali e spendibili in diversi contesti, al fine di permettere una generalizzazione più rapida. Il genitore o le figure di riferimento sono infatti parte attiva del progetto riabilitativo, poiché riportano tali parole nelle routine domestiche e all’interno di giochi che usano quotidianamente. L’obiettivo finale è la comunicazione verbale interattiva e funzionale.

La terapia PROMPT prevede un trattamento costante e intensivo in cui la partecipazione della famiglia è massima. Dopo un periodo di 6 mesi si effettua una nuova valutazione globale e si delineano le nuove eventuali priorità. La durata degli incontri è la stessa delle tradizionali terapie logopediche.

Chi può mettere in atto il metodo PROMPT

La tecnica PROMPT può essere utilizzata unicamente da logopedisti che hanno effettuato la formazione prevista dal The PROMPT Institute. Nel mese di Ottobre 2018 alcuni dei logopedisti del CMR hanno conseguito la formazione Prompt di 1° livello e sono pronti per mettere in pratica questa nuova tecnica.

Se vuoi scoprire se il metodo PROMPT è adatto alle problematiche di tuo figlio, fissa un primo colloquio gratuito nella nostra sede a Mentana. Ad accoglierti troverai i nostri logopedisti, che risponderanno a tutte le tue domande.

Segnala BUG o problemi nell'uso

Otterrai tutto il supporto tramite mail.