Presenti un Disturbo dell’Apprendimento e ti sei iscritto all’Università, ma non sai cosa ti aspetta o temi l’insuccesso scolastico? Questo articolo fa per te, perché ti spieghiamo come conciliare DSA come la dislessia e Università.

In particolare vedremo come funziona l’Università per i dislessici e gli altri studenti DSA,  cosa dispone la normativa per chi è in possesso di una certificazione DSA e quali sono gli strumenti compensativi previsti.

La normativa a proposito di dislessia e Università

La legge 8 ottobre 2010 n.170, riconosce la dislessia (lettura), la disortografia (scrittura), la disgrafia (grafia) e la discalculia (calcolo) come Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA), assegnando al sistema nazionale di istruzione e agli Atenei il compito di determinare le forme didattiche e le modalità di valutazione più adeguate, affinché gli alunni e gli studenti con DSA possano raggiungere il successo formativo.

L’art. 5, comma 4, della Legge 170/2010 prevede che “agli studenti con DSA siano garantite, durante il percorso di istruzione e di formazione scolastica e universitaria, adeguate forme di verifica e di valutazione, anche per quanto concerne gli esami di Stato e di ammissione all’Università nonché gli esami universitari”.

Per richiedere l’applicazione di tali misure è necessario presentare la certificazione diagnostica DSA:

  • se sei in possesso di una diagnosi risalente all’età evolutiva (<18 anni) è ritenuta valida, ma non devono essere trascorsi più di 3 anni dalla data di rilascio;
  • se, invece, non hai mai effettuato una valutazione, ma credi di presentare un DSA, ti consigliamo di effettuarla e qualora dovesse emergere una diagnosi DSA (dopo i 18 anni), questa resterà valida per tutto il percorso universitario.

DSA e ammissione all’Università

La presentazione della certificazione DSA, al momento dell’iscrizione, garantisce di affrontare il test di ammissione con le seguenti modalità:

  • concessione di tempi aggiuntivi, ritenuti congrui dall’Ateneo in relazione alla tipologia di test e comunque non superiori al 30%;
  • uso di strumenti compensativi in base al problema presentato (calcolatrice non scientifica, affiancamento di un tutor, …).

Qualora la certificazione fosse consegnata successivamente all’iscrizione è possibile, allo stesso modo, usufruire delle misure dispensative e degli strumenti compensativi previsti dall’art. 5, comma 1., vediamo di cosa si tratta.

Le misure dispensative per chi ha dislessia o altri DSA all’Università

Tra le misure dispensative previste per studenti con DSA in Ateneo rientrano:

Hai dei dubbi?

Scopri il nostro metodo. Dal Primo Colloquio Gratuito all'Equipe Multidisciplinare.

Richiedi Subito il PRIMO COLLOQUIO GRATUITO
  • privilegiare verifiche orali piuttosto che scritte, tenendo conto anche del profilo individuale di abilità;
  • avere la possibilità di suddividere in più prove parziali la materia d’esame;
  • nelle prove scritte prevedere la riduzione quantitativa, ma non qualitativa, o concedere un tempo supplementare, fino al 30% in più, per lo svolgimento della prova;
  • considerare nella valutazione i contenuti piuttosto che la forma e l’ortografia.

 Quali sono gli strumenti compensativi previsti all’Università?

Per quanto riguarda gli strumenti compensativi per gli universitari, scopriamo quali possono essere messi a disposizione di studenti dislessici o altri DSA:

  • registrare le lezioni;
  • utilizzare testi in formato digitale;
  • usare programmi di sintesi vocale;
  • avvalersi di PC con correttore ortografico;
  • utilizzare calcolatrice, tabelle e formulari;
  • servirsi di mappe concettuali;
  • usufruire di strumenti tecnologici di facilitazione nella fase di studio e di esame.

Durante lo svolgimento degli esami universitari è possibile l’applicazione di quanto sopra descritto.

Ti consigliamo, oltre ad effettuare i test DSA e a consegnare la certificazione al momento dell’iscrizione, di confrontarti con l’ufficio che all’interno dell’Ateneo si occupa di studenti con DSA e disabilità e, successivamente, di esporre la propria situazione ai professori che svolgeranno le lezioni e gli esami.

Se sei arrivato/a a iscriverti all’Università in età adulta hai il nostro appoggio e incoraggiamento.

Per una prima o aggiornata certificazione DSA puoi rivolgerti al CMR, centro autorizzato dalla regione Lazio per la certificazione DSA.